esperti

Tecnico del Salvataggio
Unità Cinofile - Moto d'acqua

   Da sempre l'uomo ha avuto l'idea di farsi sostituire, nel lavoro pesante o pericoloso, da un animale, se poi questo prevede una valenza umanitaria e la stretta collaborazione con un animale amico certo il risultato positivo è prevedibile.

   I Cani da Salvataggio sono animali magnifici ed efficienti, trasmettono un sentimento di simpatia che, immagino, tranquillizzi il pericolante cosciente; le razze utilizzate per questo tipo di addestramento evidenziano particolare socievolezza e affettuosità e, nonostante la taglia non tascabile, mansuetudine e grande gioiosità.

avvistamento e tuffo

   Ho avuto modo di apprezzarne, nel corso di dimostrazioni in condizioni difficili, l'intuito, la disciplina e l'efficacia, perciò li considero un validissimo ausilio, ma confermo indispensabile che siano affiancati sempre da un compagno umano esperto non solo del rapporto con l'animale, ma anche delle tecniche di salvataggio e primo soccorso.

avvicinamento



   La moto d'acqua utilizzata nel Salvamento, è un natante (inaffondabile) a tre posti provvisto di motore a scoppio con propulsione a getto (una potente pompa aspira acqua dalla chiglia e la spara mediante un ugello regolabile -in intensità e direzione- dalla poppa determinando la propulsione per il principio di reazione). Questo la rende molto più sicura dei natanti con propulsore a elica e particolarmente maneggevole.
   Queste caratteristiche la rendono particolarmente efficiente anche nelle acque molto agitate, da qui l'idea di utilizzarla negli interventi di soccorso, specie dove siano necessarie rapidità e potenza.

rientro con due operatori


       Si può avvicinare senza timore il soggetto in difficoltà e prestare l'aiuto necessario con grandissima rapidità e, compatibilmente con la perizia del conduttore, con qualsiasi condizione atmosferica. Qualche problema è posto dall'uso della barella in caso di pericolante incosciente: non è facile nelle onde trascinare una slitta senza che l'occupante venga scosso e sballottato inappropriatamente.

recupero con operatore singolo


   In definitiva la mia convinzione è che si tratti di supporti molto validi e performanti da affiancare a un bravo tecnico del salvataggio.
   Ogni modalità che migliori la sicurezza dell'addetto al soccorso e ne esalti l'efficenza e l'efficacia è sicuramente un passo avanti! Si tratta a mio avviso di trovare le giuste proporzioni per ottenere il coktail più efficace.
   SNS e FIN hanno nei programmi annuali corsi di specializzazione dedicati ai B. di S. / A. B. sia per la gestione del cane di salvataggio, che per quella della moto d'acqua adattata al salvataggio.
   Presso i rispettivi siti web è possibile acquisire informazioni adeguate: www.salvamento.it per la Società Nazionale di Salvamento;
www.federnuoto.it per la F. I. N. sezione Salvamento.

Per maggiori notizie sulle moto d'acqua in operazioni di soccorso, QUI un approfondimento gentilmente concesso da

Fabio Annigoni


<< torna