salvamento

BAGNINO di SALVATAGGIO/ASSISTENTE BAGNANTI: come esserlo

   Capita di sentire BdS / A B che lamentano scarsa considerazione dai datori di lavoro e poco apprezzamento dagli stessi bagnanti.
   L'autorevolezza bisogna guadagnarsela sul campo! Nessun attestato la può garantire.
   Per quanto si possa essere bravi nel soccorso e salvataggio, è poco probabile che si abbia l'opportunità di evidenziarlo tutti i giorni (...e non è neppure auspicabile!).
Invece il modo di proporsi quotidiano, quello si che viene notato da tutti!
Dunque stà a noi non distruggere con comportamenti spavaldi o irresponsabili, quello che l'immaginario comune ci attribuisce: elevata perizia tecnica, capacità di affrontare situazioni estreme, ottima tecnica di nuoto...ecc !
   Mostrandoci distratti, disinteressati, scortesi, pigri, furbetti distruggiamo la nostra credibilità: i clienti comincieranno a dubitare anche della nostra reale competenza tecnica.
   L'ospite della struttura balneare ha piacere di poter vantare di essere assistito da un professionista di qualità e ci elogerà con conoscenti e amici, ma se daremo occasione di scandalo, distruggerà la nostra reputazione, evidenziando ogni nostro difetto reale o presunto.
   Un modo per alimentare la stima nei nostri riguardi può essere, nei momenti adatti, di impegnarci a rinfrescare le tecniche di salvataggio/rianimazione e/o a verificare l'efficienza degli ausili tecnici disponibili; ma anche di rapportarci con gli utenti mediante suggerimenti e/o informazioni corrette e utili.
   Mostrandoci disponibili, ma autorevoli nelle nostre funzioni, alimenteremo la nostra stessa "leggenda" e al contempo eleveremo la sensazione di qualità di tutta la struttura.
   Insomma, se desideriamo essere considerati professionali, se crediamo in ciò che facciamo (anche quando si tratti di attività provvisoria e temporanea), comportiamoci sempre con professionalità!

    Un ultimo, sincero consiglio: non accettare rapporti di lavoro "in nero"! Che non offrono alcuna garanzia ed espongono a una quantità di rischi.
   Firmare un contratto regolare, garantisce tutte e due le parti, chiarisce le competenze di ognuno, prevede orari, compensi ecc., dunque il rapporto è chiaro e... impugnabile (da ambo le parti).
   I gestori seri sempre più cercano personale qualificato e sono molto chiari sulle richieste e sull'offerta: anche per loro è una seccatura dover sostituire il personale a stagione avanzata!

   Ultimo suggerimento, forse il più importante:
mantenersi aggiornati

qui puoi vedere un video riassuntivo della seduta di aggiornamento per gli A. B. del 13/03/2007.


icona<< torna